single-image

AFRICA. Big Change Big Chance. Una mostra sull’architettura in Africa


Occuparsi dell’Africa dal punto di vista dell’architettura, intesa nel suo senso più ampio, significa occuparsi di un luogo in cui stanno sviluppandosi alcuni dei fenomeni più interessanti, complessi ed anche inquietanti di questi ultimi anni. La mostra AFRICA. Big Change Big Chance, alla Triennale di Milano fino al 28 dicembre, vuole rendere palesi le dinamiche delle grandi trasformazioni in corso in Africa.

Il cambiamento – Change – riguarda in particolare i fenomeni di concentrazione urbana. Nel 2030 anche le regioni che oggi hanno il minor tasso di urbanizzazione saranno a maggioranza con una popolazione residente nella città. Nel 2030 la popolazione urbana dell’Africa, 748 milioni, supererà la popolazione complessiva dell’Europa, 685 milioni.

La possibilità – Chance – è impersonata dai protagonisti della scena dell’architettura in Africa dal dopoguerra, dal modernismo tropicale, ad oggi. Sono gli interpreti di una progettualità impegnata nella proposizione di una nuova modernità, il cui interesse travalica le ragioni specifiche, estetiche e tecniche, e fa riflettere attorno a problemi più generali, di assetto complessivo delle città e delle modalità di intervento.

La sfida che abbiamo davanti in Africa riguarda il controllo dei grandi numeri, di persone, di pressione dell’urbanizzazione, e la possibilità legata al controllo della grande dimensione, sia questa urbana sia territoriale.

La mostra si svilupperà in sezioni che presenteranno lo sviluppo urbano in atto in Africa attraverso la presentazione di ricerche riguardanti i casi più eclatanti, Lagos, Maputo, Nairobi, Cairo ecc.

Saranno illustrate anche le grandi trasformazioni territoriali con i relativi progetti, di scala continentale e globale, che riguardano lo sfruttamento delle acque, la produzione di energia, l’arresto della desertificazione, con le nuove infrastrutture e i nuovi attori che si muovono in questo scenario.

La mostra si articola in 5 sezioni che indagano e riflettono sulle trasformazioni urbanistiche e architettoniche e i grandi cambiamenti del continente africano: geografia delle quantità; architetture continentali; architetture della modernità; città della globalità e apparati.

Nouackchott, Mauritania. Photo: Jerôme Chenal.
Nouackchott, Mauritania. Photo: Jerôme Chenal.
NLE, Makoko Floating School, Lagos, Nigeria, 2012.
NLE, Makoko Floating School, Lagos, Nigeria, 2012.

You may like