single-image

Architetture Sottili. Piccoli interventi di Agopuntura Urbana


Dopo il grande successo dell’incontro con Mario Cucinella, Architetture Sottili, evento promosso dall’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Asti e da A.S.T.I. FEST, continua il suo percorso di Agopuntura Urbana portando in città altre 3 firme internazionali.

Domani, presso il Centro Culturale San Secondo di Asti, lectio magistralis di Alessandro Melis, fondatore dello studio Heliopolis 21 con sede a Pisa e Berlino, docente di Sustainable Design all’Università di Auckland, direttore del Master Urbans Strategies PPS all’Università di Arti Applicate di Vienna, guest professor all’Università Anhalt di Dessau-Bauhaus e Honorary Fellow alla Edinburgh School of Architecture.

Il 13 dicembre 2014, invece, presso il Teatro Alfieri di Asti, lectio magistralis di Gonçalo Byrne e Joao Nunes, docenti dell’Accademia di Mendrisio.

Gli eventi si inseriscono nel più ampio contesto del Progetto “ARCHITETTURE SOTTILI – Piccoli interventi di agopuntura urbana” che l’Ordine degli Architetti della Provincia di Asti ha organizzato e promosso tramite la propria Commissione Cultura e che coinvolge 45 architetti under 40: giovani professionisti chiamati a riprogettare 16 aree pubbliche di Asti con interventi low cost, offrendo le proprie idee per una riqualificazione “dal basso” della città ed assecondando così un processo di progettazione maggiormente partecipata e condivisa.

Al termine del percorso progettuale, previsto per gennaio 2015, tutti i progetti saranno esposti in una mostra-evento e costituiranno un “Repertorio di progetti per la Città”, realizzabili dall’Amministrazione Comunale in base alle risorse disponibili. Un’Agopuntura Urbana fatta di progetti sostenibili aventi il compito di apportare innovazione, autenticità, migliore vivibilità e senso di benessere all’intero corpo della città.

You may like