single-image

Blueprint Competition. Un disegno per Genova


A meno di un mese dalla presentazione a Genova si registra subito un forte interesse per Blueprint Competition, il concorso internazionale di idee per la riqualificazione delle aree dell’ex fiera del mare di proprietà del Comune di Genova e di Spim – la società per la promozione del patrimonio immobiliare del Comune.

Dal disegno di Renzo Piano Building Workshop si passa così a un progetto per il waterfront di Genova in grado di richiamare l’interesse di investitori internazionali. Le aree oggetto del concorso Blueprint Competition sono affacciate sulle darsene del quartiere fieristico, all’imboccatura del porto, e sono comprese tra l’ingresso di piazzale Kennedy e il palazzo ex Nira, con l’esclusione del padiglione Blu disegnato da Jean Nouvel.

Promosso dal Comune di Genova, d’intesa con Spim, il concorso Blueprint Competition è il punto di partenza operativo del “Blueprint per Genova” lo studio d’insieme, donato alla città di Genova, alla Regione Liguria e all’Autorità Portuale dall’architetto Renzo Piano e da Renzo Piano Building Workshop, che ridisegna la porzione di città che va da Porta Siberia a Punta Vagno.

Il concorso è finalizzato all’acquisizione di una proposta ideativa che tenga conto degli aspetti urbanistici, architettonici, tecnologici ed economici ed è rivolto ai professionisti della progettazione. Il termine ultimo di presentazione degli elaborati è il 15 dicembre, la conclusione dei lavori della Commissione giudicatrice è prevista entro il 31 gennaio 2017.

Nello sviluppare il progetto, i concorrenti dovranno tenere conto delle opere propedeutiche di preparazione dell’area la cui progettazione sarà svolta dagli uffici comunali: la demolizione di circa 75mila mq che riguardano biglietteria; palazzina uffici; padiglione C; padiglione D; padiglione M; edificio ex Ansaldo-Nira; la realizzazione di un sistema di canali d’acqua e la sostituzione dei primi 500 metri della Sopraelevata con una diversa viabilità a raso.

Le proposte sviluppate dai concorrenti dovranno unire la costruzione di circa 60mila mq, suddivisi fra attività residenziali, commerciali, ricettive e direzionali, con l’ideazione di spazi pubblici o ad uso pubblico capaci di “fertilizzare” il contesto, dando nuovi significati e motivi di interesse e frequentazione. Una attenzione particolare dovrà essere data al verde pubblico e al risparmio energetico. Luoghi vivaci, aperti e permeabili, vissuti e sentiti propri dalla città: spazi sempre fruibili e intesi come luoghi di incontro, confronto, esposizione, sviluppo e valorizzazione negli ambiti del tempo libero, dello sport e della cultura.

“Blueprint Competition” ha il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, della Regione Liguria e dell’Autorità Portuale di Genova.

La Commissione giudicatrice sarà composta da cinque membri effettivi i cui nominativi saranno pubblicati sul sito del concorso. Ne faranno parte un architetto o ingegnere indicato da Renzo Piano Building Workshop, un architetto indicato dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, uno studioso di architettura di prestigio internazionale, un esperto in pianificazione urbanistica e progettazione urbana, un esperto in valutazioni economiche e finanziarie in materia di interventi di trasformazione urbana.

www.blueprintcompetition.it

You may like