single-image

Certificazione Leed® Platinum per una scuola in Trentino

È la prima volta che il riconoscimento viene attribuito a un edificio al di fuori degli Stati Uniti. Merito di scelte progettuali e costruttive avanzate, che garantiscono sostenibilità a 360°.
di Giuseppe Salvaterra

Il Plesso Scolastico di Romarzollo ha conseguito il 31 agosto scorso la certificazione Leed® Platinum secondo lo standard Leed for Schools for New Construction and Major Renovations, versione 2.0. Soddisfatte tutte le autorità partecipanti al progetto, il team di progettazione composto da ATA Group Spa, KREJ engineering srl, C.S.C. engineering srl, ARCA engineering srl, l’Università di Trento, Habitech – Distretto Tecnologico Trentino scarl, il Project Team Manager prof. arch. Tim Mrozowski della Michigan State University ma soprattutto l’impresa esecutrice dei lavori Martinatti Costruzioni insieme ai suoi partners Coop Sei (impianti elettrici), Arredabagno Gobbi (impianti meccanici) e Officine Ivano Gasperotti (impianti per il ricambio dell’aria).

Si tratta della prima certificazione Leed for Schools di livello Platinum al di fuori degli Stati Uniti rilasciata dal Green Building Certification Institute. La certificazione è stata raggiunta con 61 punti su 79 raggiungibili. In particolare nell’area Sustainable Sites sono stati raggiunti 13 punti, nell’area Water Efficiency 5, nell’area Energy and Atmosphere 14, nell’area Materials and Resources 5, nell’area Indoor Environmental Quality 18 e nell’area Innovation in Design 6. Il risultato dei punteggi raggiunti nelle diverse categorie dimostra che l’edificio ha ottime caratteristiche prestazionali in diversi campi e che le scelte progettuali e costruttive di elevato livello qualitativo – quali, ad esempio, il tetto verde, il sistema di raccolta di acque meteoriche per l’irrigazione, le elevate prestazioni energetiche, la scelta di materiali e prodotti da costruzione estratti e prodotti localmente e le elevate prestazione acustiche e di qualità ambientale interna – hanno portato a realizzare un edificio sostenibile sotto tutti i punti di vista.
L’impresa Martinatti Costruzioni all’interno del progetto ha coperto il ruolo di General Contractor, ruolo di grande importanza in quanto rappresenta il collegamento tra il gruppo di progettazione e tutte le imprese operanti in cantiere.
Inoltre la Martinatti Costruzioni per la durata del cantiere ha coordinato ogni singola attività lavorativa pianificando le lavorazioni di tutte le imprese subappaltatrici e non all’interno dell’area di lavoro.

L’impresa ha dato un importante contributo alla certificazione durante la fase di costruzione, ponendo particolare attenzione alla gestione del cantiere e selezionando con cura i prodotti e i materiali da costruzione con caratteristiche di sostenibilità. Il 25% dei materiali installati, infatti, è di provenienza regionale; il 90% dei rifiuti prodotti in cantiere sono stati deviati dalla discarica e quindi riciclati; il 78% del legno installato è certificato FSC. Sono stati inoltre applicati all’interno dell’edifico pitture, rivestimenti, adesivi e sigillanti a basso contenuto di composti organici volatili e la moquette è stata certificata Green Label Plus, scelte che mirano al rispetto della qualità ambientale interna. Per quanto concerne gli aspetti energetici è stata eseguita una modellazione dell’edificio in regime dinamico che ha dimostrato un risparmio energetico del 44,2% rispetto all’edificio di riferimento dato dalle normative americane ASHRAE 90.1-2004. La ventilazione degli ambienti è di tipo meccanico, sono state installate apparecchiature per il monitoraggio della qualità ambientale interna in ogni aula e spazio condiviso, in modo da non superare mai una certa soglia di CO2 nell’aria, garantendo notevoli benefici dal punto di vista del comfort ambientale. Le facciate, costituite da ampie vetrate, permettono un’ottima visuale verso l’esterno, dotate di tende esterne automatizzate che regolano la luce naturale all’interno delle aule. L’accensione delle luci artificiali è regolarizzata in base a un sensore che misura l’illuminamento necessario durante la permanenza degli alunni nelle aule.

You may like