single-image

Con Masquespacio un negozio disegnato a quadretti

L’agenzia di interior design e consulenza Masquespacio, guidata da Ana Milena Hernández e Christophe Penasse, ha appena terminato un importante progetto a Valencia: il primo concept store di Rubio, il famoso editore specializzato in testi educativi i cui libri e quaderni hanno accompagnato tutti gli scolari spagnoli negli ultimi sessant’anni.

In questo singolare progetto Masquespacio ha abilmente trasferito l’essenza di Rubio all’interno del flagship store grazie alla sensibilità della sua Direttrice creativa, Ana Milena Hernández, che ha rapidamente sviluppato un rapporto particolare con l’editore. “Per me, il legame sviluppato con Rubio e con il suo direttore generale, Enrique Rubio, che ha una particolare affinità con l’arte, è stato fondamentale. In effetti, ero già stata attratta dalla loro immagine e dalla loro estetica, così come dal loro codice cromatico, ben prima di incontrarli. La loro filosofia progettuale è molto vicina alla nostra”, spiega Ana Milena.

 

Ana Milena Hernández afferma di aver goduto di ampia libertà nel processo creativo. “Quando ci hanno contattato, ci hanno detto che volevano che il negozio fondesse il glorioso passato dell’editore con l’immediato futuro già progettato. Ed è proprio quello che abbiamo fatto. Abbiamo creato un’identità avveniristica per Rubio, utilizzando insegne al neon e metacrilato dai colori vivaci che ci consentono di viaggiare nel tempo senza perdere di vista la realtà dell’azienda. Siamo riusciti a raggiungere questo obiettivo immaginandoci che il negozio facesse parte integrante di uno dei loro quaderni, in particolare grazie al rivestimento che abbiamo utilizzato in tutto il negozio, impiegando un materiale che ricorda per l’appunto i fogli bianchi di un quaderno”, spiega Ana Milena.

Il negozio Rubio, situato nel centro di Valencia (Calle Sorní, 9) – la città quartier generale dell’editore per oltre sessant’anni – ha una superficie di oltre 200 metri quadrati, tutti progettati da Masquespacio e in cui i componenti ricreativi e interattivi invitano i visitatori ad approfondire il suo universo. A partire dall’ampio ingresso, incorniciato da luminose insegne al neon gialle e blu, un grande bancone indirizza i visitatori verso la sezione dedicata alla matematica, ai quaderni e ai libri di testo, non lontano dall’area che ospita laboratori e seminari. Più avanti nel negozio, una volta raggiunto il cosiddetto “tunnel di colori”, una macchina del tempo accompagna i visitatori attraverso l’universo di Rubio. Da questa zona, gli ospiti più avventurosi possono accedere alla sala proiezioni, un luogo decisamente pieno di sorprese per i visitatori più giovani.

Ciascuna delle collezioni dell’editore possiede il proprio spazio, in cui l’interazione con il pubblico è continuamente incoraggiata e in cui i prodotti in vendita sono esposti nella maniera più efficace possibile. Per esempio, la parte posteriore degli scaffali rotanti nell’area dedicata alla matematica, viene utilizzata come lavagna per cimentarsi nella risoluzione di problemi algebrici. Un’area adiacente possiede invece una lavagna in metacrilato che i visitatori possono utilizzare per esercizi di calligrafia.

In questo nuovo spazio destinato sia ai bambini che agli adulti, vi sono attività a non finire, tra cui il curioso spioncino in vetrina, una macchina del tempo provvista di occhiali per realtà aumentata, una roulette che racconta la storia dell’editore, un cantastorie, il tunnel di colori e la sala proiezioni. Il negozio risulta quindi doppiamente interattivo per i visitatori sia dal punto di vista tradizionale – leggendo, eseguendo operazioni matematiche, sbirciando attraverso lo spioncino – che da quello digitale – sfruttando i tablet e gli occhiali 3D.

“Abbiamo fatto uno sforzo per assicurarci che il nostro pubblico – gli acquirenti dei nostri libri di testo e dei nostri quaderni, bambini o adulti che sono cresciuti con Rubio – possa divertirsi con noi. Abbiamo cercato di raccontare che siamo una casa editrice dinamica, aperta al futuro e in costante evoluzione, ma che non dimentica il passato, la propria origine”, spiega Enrique Rubio, direttore generale della casa editrice. “Alla fin fine, il nostro negozio racconta la nostra storia, la vita che abbiamo vissuto e che continueremo a vivere. È così che affrontiamo il futuro.”

Showroom Rubio, Valencia, Spagna
Studio di progettazione: Masquespacio, Valencia, Spagna. Sistema di posa ecocompatibile Kerakoll: gel-adesivo per la posa di ceramiche e pietre naturali (H40 No Limits); le fughe sono state realizzate a pavimento con Fugalite Bio, stucco e adesivo ceramizzato ecocompatibile a elevata scorrevolezza e pulibilità, scelto nel colore antracite; a parete, invece, le fughe sono con Fugabella Eco Porcelana 0-5, stucco minerale certificato, ecocompatibile batteriostatico e fungistatico naturale stabilizzato con pura calce naturale NHL 5 per fughe a elevata solidità cromatica da 0 a 5 mm, sempre nel colore antracite.

Ph. © Luis Beltrán

You may like