single-image

Concorso fotografico alla ricerca dello scatto ecologico


Promuovere, attraverso le immagini, il paesaggio veneto e le nuove possibilità che l’uomo ha di interagire con l’ambiente per creare nuova bellezza nel modo di vivere, di spostarsi, di stare insieme, in tutti i settori della vita. Questo è l’intento del concorso fotografico “Obiettivo: sostenibilità”.

La competizione, che ha come termine per la presentazione delle opere il 31 gennaio, è aperta a fotografi amatoriali e professionisti residenti in Veneto. Prevede due categorie: una per giovani fino ai 25 anni e una per adulti dai 26 anni in poi. I vincitori saranno premiati nel corso di una cerimonia in marzo alla quale seguirà una mostra fotografica itinerante ospitata nelle città di Rovigo, Padova, Treviso e Santorso (VI) da marzo a maggio.

“Il paesaggio è una componente fondamentale del patrimonio culturale e naturale dell’Europa e contribuisce al consolidamento dell’identità europea. Per questo è necessario soddisfare gli auspici delle popolazioni di godere di un paesaggio di qualità e di svolgere un ruolo attivo nella sua trasformazione, dal momento che rappresenta un elemento chiave del benessere individuale e sociale e che la sua salvaguardia, la sua gestione e la sua pianificazione comportano diritti e responsabilità per ciascun individuo”. Sono le parole della Convenzione Europea del Paesaggio a cui si ispira il concorso bandito da ARPAV e dalla Rete IN.F.E.A. (Informazione Formazione Educazione Ambientale) del Veneto.

“Attività educative come questa promuovono una cittadinanza attiva – afferma Carlo Emanuele Pepe, Direttore Generale ARPAV, che aggiunge – contribuendo a creare consapevolezza e rendendo la società una protagonista attenta e critica delle trasformazioni del paesaggio oggi in atto, una questione aperta in una regione fortemente urbanizzata come la nostra”.

Tutte le info nel web di ARPAV.

You may like