single-image

ECOISMI 2015: “L’uomo e le vie della natura”. Un evento internazionale di arte contemporanea nello spazio pubblico


ECOISMI 2015, giunto quest’anno alla sua quarta edizione, cresce e diventa un grande evento diffuso in cinque comuni. Organizzato e promosso dal Comune di Cassano d’Adda in partenariato con i Comuni di Cassina de’ Pecchi, Melzo, Pioltello e Treviglio pone il territorio dell’Adda Martesana in dialogo con i linguaggi dell’arte e della creatività, con lo scopo di valorizzare le risorse locali e di favorire la promozione dei giovani artisti italiani e internazionali.

Grazie al progetto Habitat_Scenari Possibili, Ecoismi si allarga ed esce dai confini di Cassano d’Adda, dove si è svolto nel 2012, 2013, 2014, per diffondersi in un territorio più ampio. Potremmo parlare di micro e macro evento. Il micro è quello che si terrà a Cassano d’Adda con le stesse modalità degli anni precedenti: una giuria di esperti ha selezionato tramite bando i 12 progetti di giovani artisti under 35 che andranno a realizzare le loro opere nel Parco Naturale dell’isola Borromeo. Il macro invece è l’allargamento della filosofia di Ecoismi ad altri 4 comuni dell’Adda Martesana: Cassina de’ Pecchi, Melzo, Pioltello e Treviglio che hanno invece invitato alcuni degli artisti delle passate edizioni a realizzare in un un’area verde o urbana del paese un’opera pubblica site-specific.

Il filo conduttore dell’edizione ECOISMI 2015 è “L’uomo e le vie della natura”, che prende spunto da una serie di molteplici input, dalle tematiche dell’EXPO 2015, ai concetti Leonardeschi, passando per argomenti chiave come l’ambiente e la relazione con la specificità territoriale.

Il tema di quest’edizione parte dal rapporto uomo-natura e pone la questione di come il corpo sia di fatto accomunato al resto del vivente in virtù della comune componente organica. L’argomento si estende in una molteplicità di possibili declinazioni che vanno dalla posizione che l’uomo occupa nello stare al mondo alle riflessioni sui processi trasformativi in atto, alle istanze ambientali fino alle considerazioni sulla natura come bene comune da proteggere.

Ecoismi è un progetto cura di Ylbert Durishti dove ciascun artista ha sviluppato i temi del progetto secondo una propria declinazione specifica, in una molteplicità di sfumature che vanno dalla questione dell’inquinamento luminoso alla riflessione su una risorsa preziosa come l’acqua, dall’azione prevaricatrice dell’uomo sull’ambiente alla sensibilizzazione sulla condizione della natura in città.

Tutte le opere sono state realizzate con materiali naturali, riciclati o recuperati in loco. Gli artisti hanno fondato la loro poetica sul riutilizzo di materiali di scarto, facendoli rinascere e reinserendoli in un ciclo che li riporta a nuova vita, dove arte e natura hanno la possibilità di rinnovare il loro mito reciproco.

Dal 5 settembre al 4 ottobre 2015, Ecoismi prosegue con l’evento collaterale “HABITAT_Scenari Possibili”, un programma di dodici performance realizzate da artisti che lavorano con diverse discipline – musica, danza, recitazione, light design – che creano azioni interagendo con le opere d’arte. L’iniziativa è di ILINXARIUM residenza per artisti.

La mostra ad ingresso libero, è visitabile tutti i giorni sino al 27 settembre.

Per tutte le informazioni ecoismi.org

Radici in equilibrio, Pilar Soto, Cassano-d-Adda
Radici in equilibrio, Pilar Soto, Cassano-d-Adda
Trappola Celeste, Truo, Cassano d'Adda
Trappola Celeste, Truo, Cassano d’Adda

You may like