single-image

Al via domani Fa’ la cosa giusta! con tanti consigli per uno stile di vita sostenibile


Apre domani i battenti Fa’ la cosa giusta!, il principale evento nazionale completamente dedicato al consumo critico e agli stili di vita sostenibili. Una fiera che parla contemporaneamente al grande pubblico, ai gruppi d’acquisto e agli addetti ai lavori in ambito green. Un luogo in cui i cittadini trovano progetti innovativi e creativi e le aziende all’avanguardia in tema di sostenibilità ambientale e sociale presentano al pubblico i loro prodotti e servizi. L’evento in cui le associazioni, i gruppi informali di consumatori, si scambiano buone pratiche per la costruzione di un’economia solidale, mentre le istituzioni e gli enti locali si confrontano sulle best practice per un cambiamento virtuoso del nostro stile di vita. Lo spazio in cui le scuole imparano, sperimentano e si mettono alla prova su economia, mercato, sogni e giustizia.

L’edizione 2014 si articolerà in undici sezioni tematiche, che spazieranno dall’alimentazione biologica alla moda etica, passando per la mobilità elettrica, le nuove tecnologie applicate alla sostenibilità e alla valorizzazione dei cibi e dei prodotti della tradizione popolare.

All’innovazione dal basso e agli “artigiani digitali” sarà dedicata l’area “Green Makers” un luogo d’incontro per designer, inventori e autoproduttori in cui professionisti e semplici appassionati potranno scambiarsi idee, condividere progetti, provare macchine all’avanguardia e sperimentarne le possibili applicazioni. All’interno dello “Spazio Makers” saranno presenti realtà ad alto contenuto tecnologico che utilizzano software open source per progetti di autoproduzione e a basso impatto ambientale. Verranno presentati, inoltre, prodotti e servizi utili a rendere la vita più semplice, consapevole e valorizzando, inoltre, il potenziale di tecnologie innovative.

Gli amanti della tradizione culinaria popolare potranno assaporarla nuovamente all’interno della Locanda di Fa’ la cosa giusta!, attraverso mostre, lezioni di cucina, degustazioni, laboratori e incontri, partendo da quegli ingredienti semplici ed economici, ma molto gustosi, che erano quotidianamente presenti, in mille forme, sulle tavole dei nostri nonni, come riso, patate e cipolle.

Inoltre ci sarà l’occasione per imparare a fare da sé: grandi e piccini potranno mettersi alla prova con laboratori di cucina, di autoproduzione di cosmetici e all’interno di workshop in cui imparare a realizzare vestiti e accessori con materiali di recupero.

You may like