single-image

H40 Eco Flex. L’adesivo al passo con l’innovazione ceramica

Il gres porcellanato nelle nuove versioni a spessore sottile richiede per la posa un adesivo che assicuri il collegamento completo tra piastrella e supporto.
di Umberto Menicali

Tra i materiali ceramici utilizzati nel rivestimento di pavimentazioni e di pareti, il gres porcellanato spicca per le sue doti tecniche del tutto particolari che ne fanno un prodotto applicabile in ogni condizione di impiego e in qualunque ambiente anche con forti sollecitazioni meccaniche e di traffico e con elevati livelli di aggressività dovuti a inquinanti e sostanze chimiche. Da pochi anni, il mercato dispone di lastre in gres porcellanato laminato prodotte con una nuova tecnologia che permette di ricavare in un pezzo unico elementi di 100×300 cm, da utilizzare interi o da sezionare in stabilimento per ottenere formati di ogni misura, con uno spessore particolarmente ridotto a partire da soli 3 mm e con una misura variabile dipendente dal tipo di produzione sempre al di sotto delle usuali gamme di gres porcellanato.

I grandi formati a spessore sottile possono essere utilizzati nella pavimentazione, nell’arredo, nella posa a soffitto e a controsoffitto, nel rivestimento di pareti interne ed esterne. Lo spessore limitato consente di ottenere un notevole risparmio di materie prime a tutto beneficio per l’ambiente e una riduzione nell’energia impiegata in ognuna delle fasi di produzione. Il basso spessore rende le lastre laminate adatte a pavimenti e rivestimenti posati in sovrapposizione su superfici preesistenti con l’ulteriore vantaggio di poter rinnovare l’immagine degli ambienti senza demolire, quindi in assenza completa di polvere e di detriti e di spese per lo smaltimento dei rifiuti di lavorazione.

L’adesivo H40 Eco Flex C2 EG di Kerakoll
Proprio per il ridotto spessore, le lastre laminate in gres porcellanato richiedono una specifica precauzione di posa: il collegamento tra il retro della piastrella e il fondo di supporto deve essere completo, senza vuoti o cavità che potrebbero causare la rottura dell’elemento sotto l’azione di un carico più o meno concentrato. Kerakoll ha accolto le richieste dei produttori di gres porcellanato laminato migliorando ulteriormente le prestazioni tecniche dell’adesivo H40 Eco Flex che si connota per l’alta capacità di adesione persino su fondi inassorbenti, per la resistenza alle sollecitazioni di taglio e per la durabilità anche in condizioni climatiche estreme oppure quando il rivestimento è perennemente sommerso in acqua di mare o in acqua a elevato contenuto di cloro come avviene nelle piscine.

I laboratori Kerakoll ancora una volta hanno messo a punto una nuova soluzione tecnica all’avanguardia in linea con le esigenze del mercato. Il risultato è un adesivo caratterizzato da una totale bagnabilità della piastrella in modo da evitare la tecnica di posa per doppia spalmatura, pratica che raddoppia i tempi di applicazione con la stesura del collante sia sul fondo che sul retro di ciascuno dei componenti della pavimentazione.

Per ottenere la marcatura C2 EG e garantire la massima sicurezza di impiego, Kerakoll si è avvalsa del CSTB di Parigi, il più importante laboratorio europeo per la certificazione delle prestazioni degli adesivi per piastrelle ceramiche. Secondo la norma EN 12004, questa nuova evoluzione di H40 Eco Flex, particolarmente adatta per il gres a spessore sottile, mantiene tutte le qualità originarie del prodotto che sono sintetizzate nella classificazione C2 E, cioè adesivo cementizio modificato con polimeri (tipo C), a prestazioni migliorate (classe 2) e a tempo aperto allungato (classe E). La lettera G identifica gli adesivi che hanno superato il test di bagnabilità garantendo un’elevata adesione e una totale distribuzione dell’adesivo sul supporto ceramico.

L’alta bagnabilità e la capacità di collegarsi al 100% del retro della piastrella a basso spessore, con un’unica fase di stesura dell’adesivo sul fondo di supporto, deriva dalla possibilità di calibrare il rapporto tra il premiscelato e l’acqua di impasto in base alla destinazione di impiego del collante così da rendere più fluido il composto fresco quando viene utilizzato sul gres laminato e pur senza ridurre tutte le altre caratteristiche tecniche tra le quali la forte adesione ai fondi inassorbenti nuovi o preesistenti. H40 Eco Flex è il primo adesivo in Italia a superare questo traguardo a conferma della grande attenzione di Kerakoll a fornire soluzioni all’avanguardia in perfetta sintonia con tutte le innovazioni del mondo ceramico, con lo scopo di mantenere intatta la sicurezza e la durabilità dei sistemi e garantire all’applicatore la massima semplicità d’esecuzione.

You may like