single-image

“Home”, case sparse e fienili sospesi nel tempo


Un insolito viaggio alla scoperta di architetture rurali abbandonate nel paesaggio emiliano che, apparentemente prive di attrattiva, attendono di essere riscoperte. È quanto propone il libro fotografico di Giancarlo Pradelli, Home (Five Continents Editions, 2012).

GreenBuildingmagazine_Home_Giancarlo_Pradelli_coverIl punto di vista dell’autore, che fotografa in bianco e nero proponendo giochi di luce ed equilibri compositivi non casuali, è quello dell’osservatore capace di cogliere la dignità nelle cose create dall’uomo, rivelando soluzioni architettoniche trasformate dalla situazione di abbandono.

Il volume sarà presentato a Modena, alla Galleria civica, giovedì 12 dicembre alle 17.30 nell’ambito delle iniziative Macchine per abitare. Disegni e fotografie d’architettura dalla collezione della Galleria civica di Modena.

Già docente di fotografia presso l’Istituto superiore d’Arte “Adolfo Venturi” di Modena, Giancarlo Pradelli nel 1995 si è recato negli Usa per approfondire la tecnica del bianco e nero e del ritratto. Dal 1996 è fotografo professionista. Sue immagini fanno parte della Bibliothèque National de France di Parigi e dello Csac (Centro studi e archivi della comunicazione) dell’Università di Parma.

Pubblica su riviste italiane e internazionali. Fra i suoi libri: Emilia e le altre (1998), Giromondo (2000), Eolie (2005), Pierluigi Ghianda (2006), Sutor Mantellassi (2011), Home (2012); una selezione di queste immagini è presente nel catalogo Cube (2008).

GreenBuildingmagazine_Home_Giancarlo_Pradelli_3

You may like