single-image

I giovani creativi amano la bicicletta!

Da quando la società di consulenza Accenture si è trasferita dalla periferia in centro città ha visto crescere il numero dei suoi collaboratori. Il motivo? I giovani laureati tra i 25 e i 35 anni, la “classe creativa” su cui puntano le imprese tecnologiche per essere sempre all’avanguardia, sono attirati dalle zone ad alto tasso di ciclabilità perché preferiscono muoversi agilmente in bicicletta piuttosto che in auto. Numerosi sindaci statunitensi hanno intercettato questa tendenza e si stanno organizzando in modo da attirare i grandi talenti verso le loro comunità. “La ciclabilità fa parte della nostra strategia perché crediamo che una città amica della bicicletta, con più piste ciclabili e attenta alle esigenze dei ciclisti, incrementi il lavoro e attragga investitori dalle altre parti del paese”, ha dichiarato R.T. Rybak, sindaco di Minneapolis. Nella metropoli sono stati creati 180 chilometri di piste ciclabili protette, un servizio capillare di bike sharing, percorsi ciclopedonali tra la periferia e il centro cittadino, con il risultato che in brevissimo tempo sono cresciuti gli investitori, con benefici per l’occupazione. Tra le città che stanno attuando politiche del lavoro legate alla diffusione dell’uso della bicicletta non poteva mancare New York, capitale mondiale degli affari. Il sindaco Bloomberg ha appena inaugurato un servizio di bike sharing con 7mila biciclette a disposizione dei cittadini, per attirare in particolare gli investimenti delle imprese high tech e internet–oriented.

You may like