single-image

IT Milano rivoluziona Brera

In via Fiori Chiari 32 il nuovo #placetobe con la consulenza dello chef Gennaro Esposito.

Nato dall’immaginazione dell’imprenditore Alessio Matrone, IT è un brand di ristorazione dal Dna schiettamente italiano. Con l’apertura del primo ristorante, a Ibiza nel 2015, ha conquistato il pubblico internazionale, diventando in poco tempo uno dei locali di riferimento dell’isola, segnalato anche sulla guida Michelin. La formula vincente di IT si riassume in un’esperienza sensoriale che combina tre elementi essenziali: atmosfera vivace e boho-chic in ambienti di design, musica dei migliori Dj internazionali e l’eccellenza gastronomica italiana. Forte del successo ottenuto in Spagna, è sbarcato pochi mesi fa nel cuore di Brera, conquistandosi in poco tempo un posto al sole nel cuore degli esigentissimi bon vivant milanesi. Gli ingredienti ci sono tutti: Dna schiettamente italiano, eccellenza gastronomica, ambiente dal raffinato design e abito musicale all’altezza.

IT Milano è un incontro di talenti umani: Alessio Matrone – deus ex machina del brand – con l’amico e imprenditore Ferruccio De Lorenzo, il bistellato Gennaro Esposito, qui nelle vesti di consulente F&B e Aldo Ritrovato, executive chef e regista della grande brigata di cucina. IT Milano occupa gli spazi dell’ex Palazzo Gondrand, iconico esempio di architettura Liberty cui si accede dal civico 32 di via Fiori Chiari, e propone piatti della tradizione casalinga italiana re-immaginata con un twist contemporaneo che privilegia l’uso di ingredienti freschi e di alta qualità.

Il progetto degli interni ha saputo adattare e trasmettere il look&feel del brand IT anche alla metropoli lombarda orientandosi su un’estetica sobria e senza tempo, costruita su pezzi unici e complementi realizzati ad hoc ispirati al design degli anni Sessanta. Il risultato è uno spazio accogliente dallo stile urbano ed elegante con elementi di décor dalle forme morbide e tondeggianti che favoriscono l’interazione dei commensali con l’ambiente. Varcato l’ingresso, gli spazi di IT Milano si dividono in tre sale differenti, distinte per vocazione ma collegate in armonia tra di loro, per offrire l’esperienza più adatta in base all’occasione.

Il bistrot, nato per accogliere gli ospiti appena varcata la soglia, ha un’anima coinvolgente, esaltata dalle forme morbide del bar. È la scelta d’elezione durante la pausa pranzo o per un cocktail serale. La palette gioca sui toni grigi e neri, cui fanno da contrappunto i tocchi pastello delle sedute. Il ristorante, cuore del palazzo, è l’ambiente dove concedersi il giusto tempo per immergersi nell’esperienza IT a 360°, circondati da un’inedita collezione di opere d’arte contemporanea selezionate personalmente dalla gallerista Renata Knes. Ampie vetrate tondeggianti permettono di affacciarsi da un lato sulla cucina a vista e dall’altro sul verde verticale sviluppato lungo 14 metri di altezza. Al piano inferiore, il lounge restaurant è cornice perfetta per cene ed eventi privati. Il legno scuro e il marmo utilizzati per pareti e pavimentazioni, uniti a tessuti pregiati come il velluto, regalano naturale eleganza a un ambiente intimo e riservato.

Greenbuilding magazine, IT Milano

Ristorante IT Milano, Milano (MI)
Studio di progettazione: arch. Alessandro Falconio, Napoli (NA). Eco-superfici Kerakoll: Legno+Color Large, scelto per i pavimenti e proposto nella raffinata geometria di posa a spina italiana, spicca per la bellezza della texture ottenuta dalla lavorazione artigianale, nella colorazione ultra contemporanea WR10. Sistema di posa ecocompatibile Kerakoll per parquet: adesivo organico minerale (L34 Evolution Rapid). Sistemi di posa ecocompatibili Kerakoll (cucina e bagni): gel-adesivo green per la posa di ceramiche e pietre naturali (H40 No Limits); sistema impermeabilizzante traspirante Laminato No Limits (Nanoflex 
No Limits, H40 No Limits); stuccatura con Fugabella Color. Ripristino e rinforzo c.a. e muratura Kerakoll: geomalta naturale per il rinforzo strutturale e antisismico delle murature (GeoCalce F Antisismico).

You may like