single-image

La Casa Bianca si scalda con il solare

In concomitanza con il lancio di una serie di iniziative per lo sfruttamento dell’energia solare volute dal presidente Barak Obama, James Doherty – il “maggiordomo” della Casa Bianca – ha fatto sapere che i pannelli solari installati sul tetto della residenza presidenziale sono diventati operativi, a dimostrazione del fatto che anche gli edifici storici importanti, e non solo le nuove abitazioni, possono trarre vantaggio dall’energia pulita: i pannelli ripagheranno in otto anni, due mandati presidenziali, il costo dell’installazione.

La Casa Bianca aveva già ospitato il solare in passato: nel 1979 il presidente Jimmy Carter aveva fatto installare alcuni pannelli ma Ronald Reagan, il suo successore, li aveva smantellati sette anni dopo. La nuova installazione, realizzata solo su una parte del tetto per motivi di sicurezza, è in linea con quanto annunciato da Obama a Mountain View, in California, nel corso di una visita a un supermercato Walmart alimentato a pannelli solari: lo stanziamento di due miliardi di dollari per misure di risparmio energetico negli edifici del governo e per la formazione di 50mila tecnici esperti in pannelli solari.

You may like