single-image

La notte bianca dell’architettura


Festival Architettura in Città. 21 spazi di lavoro di progettisti torinesi, tra studi, case adibite ad ufficio e spazi di coworking, aprono le porte a colleghi e curiosi dando vita alla notte bianca dell’architettura. L’iniziativa, proposta per la prima volta dall’Ordine degli Architetti di Torino e dalla Fondazione per l’architettura / Torino l’anno scorso, quest’anno viene riproposta anche su tutto il territorio nazionale dal Consiglio Nazionale degli Architetti.

Questi luoghi che solitamente sono dedicati alla progettazione architettonica, ma anche alla pianificazione del territorio, al design, alla grafica o a uno dei numerosissimi campi in cui spazia l’attività dell’architetto, per una sera saranno invece punto di ritrovo informale, in cui sarà possibile conoscersi, dialogare, confrontarsi e scambiare le proprie opinioni. È l’occasione per raccontare le tante diverse sfaccettature di questa professione e per aprire una finestra di osservazione sulle nuove modalità in cui viene esercitata; infatti, tra le 21 tappe di questo ipotetico itinerario cittadino dal titolo Open Studio che si estende dal centro alla periferia, con anche una sede fuori città, ben 6 professionisti hanno indicato come luogo di lavoro uno spazio in coworking. Si tratta di un segnale importante di una nuova direzione nell’organizzazione dell’attività professionale

Il nostro intento” afferma il presidente della Fondazione per l’architettura Giorgio Gianiè di superare la logica dell’evento, secondo la quale Architettura in Città si inserisce per pochi giorni nella programmazione culturale della città e si esaurisce alla sua conclusione. Al contrario crediamo che le giornate del Festival debbano essere l’esito di un percorso di lungo periodo che favorisca la partecipazione attiva dei cittadini e degli architetti e che produca un esito concreto lasciando un segno tangibile sul territorio. Il Progetto OttoPerOtto, 8 workshop di progettazione partecipata nelle 8 Circoscrizioni torinesi, e il disegno di un Playground a cura di IED e associazione Arteco nella Scuola Drovetti sono iniziative che la Fondazione ha messo in campo per lavorare in questa direzione.

Tra le 49 sedi satellite” sottolinea il presidente dell’Ordine degli Architetti di Torino Massimo Giuntoliben 28 sono studi di architettura. È un segnale importante della partecipazione dei nostri iscritti al Festival. Crediamo che Architettura in Città sia un’occasione unica di incontro, confronto e conoscenza tra la nostra categoria e i cittadini, un’opportunità per mettere in mostra l’operato dei professionisti. Gli architetti sono stati parte attiva nella costruzione del Festival: oltre all’apertura al pubblico dei propri spazi di lavoro (che spero che anche la cittadinanza visiterà in questi giorni), sono stati coinvolti proponendo contenuti per la mostra Stanze finestre e i progetti della comunità torinese sono al centro delle mostre Inside the house e Architetture Rivelate, entrambe visitabili allo Spazio Q35.

Il titolo di Architettura in Città: La città come casa è un invito a interrogarsi sul sistema di relazioni che l’abitare instaura oggi con la città, intesa come il luogo della vicinanza, della diversità e dell’incontro con l’altro. Nina Bassoli e Davide Tommaso Ferrando, curatori esterni del gruppo di coordinamento del Festival, hanno declinato il tema attraverso tre principali chiavi di lettura: la dimensione intima dell’abitare, la questione sociale del diritto alla casa e il rapporto con lo spazio pubblico, che sono affrontate nelle tre conferenze serali di cui sono moderatori.

Sito web

Foto in apertura: Gehry, Vertigo, © Bêka & Lemoine

Piano, Inside, Little Beaubourg © Bêka Lemoine
Piano, Inside, Little Beaubourg © Bêka Lemoine
Moriyama, San, © Bêka Lemoine
Moriyama, San, © Bêka Lemoine
The Infinite Happiness, © Bêka Lemoine
The Infinite Happiness, © Bêka Lemoine
Herzog de Meuron, Pomerol, © Bêka Lemoine
Herzog de Meuron, Pomerol, © Bêka Lemoine
Koolhaas, Houselife, © Bêka Lemoine
Koolhaas, Houselife, © Bêka Lemoine

You may like