single-image

L’archivio cittadino di Amsterdam produce tutta l’energia di cui ha bisogno

Efficiente e funzionale. Sono queste le caratteristiche del nuovo archivio cittadino di Amsterdam inaugurato nel 2019 e progettato dallo studio olandese Cepezed.

Al suo interno sono custoditi tutti i documenti storici prodotti dal 1811, da quando Napoleone introdusse il registro civile. L’intera struttura è progettata per mantenere temperatura e umidità ai livelli ideali per i diversi tipi di carta presenti, alcuni dei quali hanno più di un secolo. Queste condizioni sono state raggiunte grazie a un guscio ermetico, altamente isolante e combinato con una ventilazione minima e un pavimento in cemento a diretto contatto con il terreno sottostante. Queste soluzioni permettono di non usare il riscaldamento, il raffreddamento o la deumidificazione durante la maggior parte dell’anno. La facciata scura colore antracite ospita una banda orizzontale di pannelli solari che, insieme a quelli sul tetto, forniscono l’energia necessaria anche per ricaricare le auto elettriche dei dipendenti. In combinazione con gli scambiatori di calore e il cappotto, l’edificio produce più energia di quella che consuma. In linea con le ultime tendenze sull’economia circolare, il deposito di Amsterdam è composto da parti rimovibili prefabbricate e in gran parte di dimensioni standardizzate. Anche la struttura in acciaio può essere facilmente scomposta.

You may like