single-image

Lezioni di Architettura e Design, collana inedita sui grandi maestri che progettano gli spazi in cui viviamo


“La città giusta è quella in cui si dorme, si lavora, si studia, si fa la spesa. La sfida è costruire dei luoghi per la gente, dei punti d’incontro, dove si condividono i valori, dove si celebra un rito che si chiama urbanità.” Sono parole di Renzo Piano, e con un volume sulle sue opere prende il via la collana Lezioni di Architettura e Design realizzata dal Corriere della Sera e da Abitare, venti monografie inedite dedicate ad altrettanti maestri dell’arte che più di ogni altra determina i modi e i ritmi della nostra vita.

Nelle Lezioni di Architettura e Design, realizzate in collaborazione con il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano, ogni autore è raccontato in base alla sua lezione, ai principi e alle tecniche che hanno contrassegnato la sua opera, la sua attività progettuale nel contesto culturale e storico.

Il primo titolo, Renzo Piano Building Workshop Ricuciture urbane e periferie, sarà in edicola a partire da sabato 9 aprile. I volumi a seguire saranno dedicati, tra gli altri, a Norman Foster, Le Corbusier, Zaha Hadid, Mario Botta, Frank. L. Wright, Philippe Starck, Massimiliano e Doriana Fuksas, Gae Aulenti, Alvaro Siza e Antoni Gaudì. Tutti i libri della collana saranno acquistabili in edicola al prezzo di 7,90 euro, oltre al costo del quotidiano.

Ogni volume contiene: un saggio storico-critico divulgativo sul tema della lezione, un’intervista a un grande esperto dell’opera del protagonista, la biografia dell’architetto, una selezione di opere e progetti, con approfondimenti tematici e dettagli tecnologici, un focus su un progetto particolarmente significativo che ben rappresenta la filosofia progettuale dell’autore, e inoltre: mappa e cronologia delle opere, fonti, bibliografia e sitografia.

Ricuciture urbane e periferie mette in evidenza, attraverso una scelta mirata di progetti, l’attitudine di Renzo Piano a costruire sul costruito, con un attento ascolto del luogo. Renzo Piano opera da sempre sulla città in perenne evoluzione: fin dal 1971, quando vince con Richard Rogers il concorso per il Centre Pompidou di Parigi, fino alla recente attività dedicata al rammendo delle periferie. Il libro racconta quindici tra le sue principali realizzazioni, in Italia (Otranto, Genova, Roma, Torino, L’Aquila, Trento) e nel mondo, da Parigi, Londra, Berlino e New York, fino a Entebbe, in Uganda.

GreenBuilding-magazine-Renzo-Piano-Lezioni-di-Architettura-e-Design

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

You may like