single-image

Locarno fra passato e futuro

Il nuovo Palazzo del Cinema di Locarno è nato dalla trasformazione dell’edificio delle vecchie scuole comunali in un nuovo polo dell’audiovisivo. Al suo interno tre sale cinema, gli uffici del Film Festival, la scuola specializzata superiore CISA, una sala multiuso e ulteriori attività complementari al mondo del cinema.

Greenbuilding magazine Kerakoll_AZPML + DFN - Palacinema Locarno-04-GMP_1558
Per motivi ecologici, urbanistici, economici e di memoria storica, il progetto ha previsto il mantenimento dell‘edificio trasformandolo tramite una serie di interventi puntuali, seguendo la logica di una stratificazione storica già avvenuta nel passato: a fine del 1800 prima e negli anni Quaranta poi. L’edificio storico è stato risanato in linea con lo standard di costruzione Minergie, mantenendone non soltanto la facciata esterna ma anche tutta la struttura interna. Sono state demolite unicamente due pareti interne della corte, che è stata allargata per far posto alle tre sale cinema. Le attività amministrative e scolastiche sono state invece disposte nelle due ali laterali. Nella sopraelevazione sono invece state poste le altre funzioni comuni (sala multiuso, videoteca, archivio, ecc.).

Greenbuilding magazine Kerakoll_AZPML + DFN - Palacinema Locarno-19-GMP_2005

Le facciate storiche sono state risanate in modo conservativo, mentre l‘ampliamento ha mantenuto il suo carattere contemporaneo tramite una facciata cinetica dorata, che grazie al movimento del vento richiama la presenza del “pardo” all’interno dello stabile.
Gli interni spartani degli uffici si contrappongono alla nuova lobby dorata, che vuole essere continuazione dello spazio pubblico esterno, così come la nuova terrazza posta su via Rusca.

Greenbuilding magazine Kerakoll_AZPML + DFN - Palacinema Locarno-06-GMP_1429

Palazzo del Cinema di Locarno, Svizzera
Studio di progettazione: consorzio AFW (architetti AZPML – Alejandro Zaera-Polo & Maider Llaguno; DFN – Dario Franchini; ingegnere civile WMM). Direzione Lavori: AF Toscano, Lugano. Intonaci e finiture naturali Kerakoll: ciclo deumidificante (Biocalce Rinzaffo, Biocalce Zoccolatura, Biocalce Intonaco, Biocalce Intonachino Fino); ciclo di decorazione naturale traspirante (Biocalce Fondo, Biocalce Tinteggio). Rinforzo strutturale Kerakoll: sistema di rinforzo diffuso realizzato mediante placcaggio con rete GeoSteel Grid 400 installata con malta minerale a base calce GeoCalce F Antisismico e diatoni realizzati con barre steel dry fix 10; iniezioni dei pilastri in muratura con GeoCalce FL Antisismico. Coordinamento Kerakoll: Gabriele Fagandini, Marco Iacopino, Paolo Casadei, Massimiliano Magagnoli.
Ph. © Giorgio Marafioti

You may like