single-image

Mappedelconsumo.it. Come aiutare il consumatore nei propri acquisti verdi


Dove si trovano i punti di “bike sharing” in regione? Dove è possibile ricaricare un veicolo elettrico? Mappedelconsumo.it si arricchisce di due nuove iniziative per migliorare la qualità dell’aria: localizza con precisione 206 tappe di prelievo e noleggio biciclette e 95 colonnine per la ricarica. La mappa del consumo sostenibile, sviluppata dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con ERVET, aiuta il consumatore a orientarsi nei propri acquisti verdi: permette di scoprire i luoghi in regione – con indirizzo, numeri di telefono, gli orari di apertura, gli indirizzi web e molto altro – in cui è possibile esercitare il proprio potere di consumatore sostenibile.

Sono 3,6 milioni i veicoli che circolano in Emilia-Romagna (83,3 veicoli ogni 100 abitanti): ogni giorno vengono effettuati 9 milioni di spostamenti, di cui i 2/3 si concentrano nelle aree urbane. Ben il 70% si sposta con mezzo privato, solo il 23% a piedi o in bicicletta e ancor meno (il 7%) con i mezzi pubblici. Da oggi i cittadini hanno a disposizione uno strumento in più per contribuire a migliorare la qualità dell’aria e la vita dei centri urbani: su Mappedelconsumo.it sono stati geolocalizzati sul territorio regionale 95 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici e più 200 punti di bike sharing.

Sono le nuove iniziative che vanno ad arricchire il servizio online sviluppato da ERVET e promosso dalla Direzione Ambiente della Regione Emilia-Romagna che supporta i cittadini nelle scelte di consumo responsabile. Il servizio, disponibile anche su smartphone e tablet sotto forma di APP (ad oggi oltre 1.000 download), è stato integrato con queste due nuove pratiche di “consumo sostenibile” in grado di contribuire al miglioramento della qualità dell’aria. Si aggiungono, così, alle 10 iniziative preesistenti (Distributori di acqua e di latte, Detersivi sfusi, mercatini del contadino, prodotti a Km0, prodotti equo-solidali, mercatini dell’usato, gruppi di acquisto solidale, vendita diretta e prodotti sfusi) portando complessivamente a 12 le tipologie di iniziative che, attraverso oltre 2.000 punti mappati sul territorio regionale (indirizzo, numeri di telefono, orari di apertura, tipologia di prodotto/servizio offerto, etc.), consentono al cittadino di trovare le azioni di consumo sostenibile che soddisfano criteri ambientali, economici ed etici-sociali.

Sul territorio regionale sono complessivamente 95 i punti mappati per la ricarica dei veicoli elettrici e 206 quelli inseriti relativi al prelievo e noleggio biciclette o “bike sharing”. Mappedelconsumo.it. con le due nuove iniziative copre tutte le città capoluogo e alcuni dei comuni emiliano-romagnoli, che attraverso la sottoscrizione dell’Accordo di Programma sulla qualità dell’aria 2012-2015, stanno mettendo in atto le azioni in esso previste per preservare la qualità dell’aria a livello locale.

You may like