single-image

Mario Cucinella Architects:il nuovo nido d’infanzia a Guastalla


Il progetto dello studio Mario Cucinella Architects di Bologna ha vinto la gara di appalto integrato per la progettazione e realizzazione del nuovo nido d’infanzia di Guastalla in via Rosario. La struttura sostituirà due nidi comunali dell’infanzia (Pollicino e Rondine) danneggiati dal terremoto del maggio 2012 e ospiterà fino a 120 bambini e bambine tra 0 e 3 anni.

“Creare uno spazio a misura di bambini e insegnanti, sostenibile, accogliente e sicuro come un vero e proprio nido in cui cominciare a esplorare il mondo – afferma l’assessore ai lavori pubblici, architetto Elisa Rodolfi – è stata la filosofia alla base del progetto vincitore, una filosofia apprezzata e condivisa dal Comune di Guastalla che proprio sul tema della sostenibilità, della sicurezza e del servizio al cittadino ha improntato il piano di lavoro per la ricostruzione post-sisma, in cui la nuova struttura per l’infanzia si inserisce.”

Il progetto di Mario Cucinella, infatti, è pensato per stimolare l’interazione del bambino con lo spazio circostante secondo una visione “pedagogica” in cui nulla è lasciato al caso, dalla distribuzione delle aree didattiche alla scelta dei materiali di costruzione, fino all’integrazione tra ambiente interno ed esterno. La struttura prevede l’uso di materiali naturali o riciclati a basso impatto ambientale. In particolare, a eccezione delle fondazioni di cemento armato, la struttura portante sarà costituita da telai di legno: un materiale sicuro e ideale per mantenere l’isolamento termico dell’edificio. L’elevata coibentazione, la distribuzione ottimale di superfici trasparenti – massima trasparenza sul fronte sud, massima opacità sui fronti est, ovest e nord – il ricorso a sistemi all’avanguardia per il recupero dell’acqua piovana e l’inserimento in copertura di un impianto fotovoltaico, consentiranno di ridurre al minimo il ricorso a impianti meccanici per soddisfare i fabbisogni energetici dell’edificio.

Sabato, presso il Palazzo Ducale, l’Amministrazione Comunale e l’architetto Mario Cucinella hanno presentato pubblicamente il progetto. “Per progettare un asilo nido e una scuola d’infanzia è necessario che si incontrino e dialoghino discipline diverse: l’architettura, la pedagogia, la psicologia, l’antropologia. La qualità degli spazi dipende da come questi saperi riescono a interagire tra loro. La costruzione di ambienti per i più piccoli può essere uno spunto di riflessione sul ruolo dell’architettura, che non è solo materia da riviste patinate ma può diventare strumento educativo: lo spazio condiziona i comportamenti  e bambini cresciuti in un ambiente confortevole, stimolante, adatto alle loro esigenze saranno adulti più consapevoli. Per questa ragione ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Guastalla, e in particolare il Sindaco Giorgio Benaglia, l’Assessore ai lavori pubblici Elisa Rodolfi, che hanno creduto nella nostra visione e saranno partner attivi nelle fasi di realizzazione della scuola” ha dichiarato l’architetto Mario Cucinella.

(Render by Cristian Chierici)

GreenBuilding-magazine_003_by-Cristian-Chierici-CC79 GreenBuilding-magazine_001_nido-d'infanzia-di-guastalla_render-by-Cristian-Chierici-CC79

You may like