single-image

Nel cuore di Milano l’Inter scopre la sua nuova casa

Il progetto è firmato da DEGW e FUD, brand del Gruppo Lombardini22 dedicati rispettivamente alla progettazione integrata di ambienti per il lavoro e al physical branding.

L’Inter ha una nuova casa, collocata in una delle aree più in fermento di Milano. La nuova sede nerazzurra è stata pensata con un concept che si rifà a una metafora urbanistica.

Le aree sono caratterizzate da un’equilibrata alternanza tra workspace e supporti, e sono state trattate con sobrietà, infondendo negli uffici un’atmosfera calda e domestica con finiture in legno e presenza diffusa di verde. La riconoscibilità corporate è risolta in background con leggerezza, grazie ad accorti accostamenti di colori e materiali (i pavimenti, per esempio, sono in moquette blu negli uffici chiusi, in moquette grigia in open space e in vinilico grigio nella circolazione), e con picchi d’intensità comunicativa in punti strategici dello spazio. Uno spazio flessibile e trasparente, articolato da oggetti speciali come pareti attrezzate nel loro spessore con nicchie e luoghi di conversazione, o strutture aperte che delimitano, in open space, aree informali con comode sedute.

Uno spazio elegante, dove il brand è trattato in modo rispettoso dei valori consolidati e dell’internazionalità della società.

The Corner, collocato in una posizione strategica nella nuova mappa di Milano, all’angolo tra viale della Liberazione e via Melchiorre Gioia, è un edificio progettato da Atelier(s) Alfonso Femia che nasce dalla integrale riqualificazione di una struttura degli anni Settanta. Siamo nel cuore dell’area Garibaldi-Repubblica, a pochi minuti dal centro città, in un luogo ottimamente servito da tutte le infrastrutture di mobilità urbana.

Inter_Lombardini22_20

L’Inter si sposta negli spazi di The Corner lasciando la vecchia sede di corso Vittorio Emanuele e guadagnando in superficie e respiro, con ampi e comodi spazi per le aree pubbliche dedicate al rapporto con gli ospiti e i clienti e con nuove formule spaziali per le attività operative e dirigenziali che declinano i concetti di innovazione, condivisione, velocità, internazionalità, leisure, movimento e benessere in un ambiente di grande intensità rappresentativa. Un edificio – di proprietà di Generali – la cui nuova forza può essere definita nerazzurra.

La nuova sede dell’Inter occupa gli ultimi cinque piani (dal 6° al 10°) di un’ala del footprint dell’edificio The Corner (a forma di L, il piano tipo complessivo è di circa 1.700 metri quadrati di superficie) per un’area totale di 4mila metri quadrati in cui sono distribuite oltre 200 postazioni di lavoro. Alla superficie indoor si aggiungono gli 800 metri quadrati della terrazza sovrastante e il tutto forma un ambiente lavorativo con una piacevole luminosità naturale e abbondanti visuali verso l’esterno urbano.

“Siamo davvero contenti di questo progetto” afferma Alessandro Adamo, direttore DEGW e partner Lombardini22 “perché è il frutto di un grande processo di partecipazione e di co-design. Un processo che ci ha visti letteralmente immersi nel mondo nerazzurro, a respirare il clima che ha alimentato ciò che stavamo facendo giorno per giorno. Ci sentiamo di ringraziare tutti coloro che ci hanno accompagnato in questa esperienza, in particolare il Presidente Steven Zhang che non ha mai fatto mancare la sua preziosa collaborazione. Il risultato ci soddisfa pienamente” conclude Adamo “perché riteniamo di essere riusciti a rappresentare una realtà complessa in un edificio che è insieme luogo di lavoro, di eventi e presenze speciali, di media e comunicazione, di sport e soprattutto di potente immaginario collettivo.”

Ph. © Marco Cappelletti

Headquarter di FC Internazionale Milano, Milano (MI)
Studio di progettazione: Gruppo Lombardini22, Milano (MI). Sistema ecocompatibile di impermeabilizzazione e posa Kerakoll: sistema posa impermeabile Laminato No Limits 2 (Nanoflex No Limits, H40 No Limits, Aquastop AR1, Aquastop 100); stuccatura con Fugabella Color; livellatura con Keralevel Eco LR.

You may like