single-image

La nuova Biblioteca Universitaria a Trento by Renzo Piano Building Workshop


È stato da pochi giorni presentato a Trento il progetto dell’architetto Renzo Piano della nuova Biblioteca Universitaria che sorgerà nell’Area ex Michelin, a pochi passi dal Muse, il Museo delle scienze. L’intervento è costituito da 5 blocchi interrati sui quali si posizionano 10 blocchi fuori terra per un totale di 116mila mq.

La volontà di convertire il preesistente Centro polifunzionale in nuova Biblioteca Universitaria ha portato a un impegnativo lavoro progettuale, modificando quanto già realizzato, con l’obiettivo soprattutto di dare una giusta sede a questa importante funzione universitaria della città.

La nuova Biblioteca Universitaria è caratterizzata da due grandi sale principali costituite volumetricamente da due cubi incastonati nei due corpi di fabbrica e collegati da una passerella che attraversa un’ampia sala di nuova costruzione.

All’interno di queste sale si concentra l’essenza della biblioteca, le pareti sono interamente rivestite di libri, la luce filtra dall’alto da un’ampia apertura con controllo della luminosità. Ampi ballatoi si affacciano nel vuoto centrale, decrescendo progressivamente – dal basso verso l’alto – a ogni livello, accompagnando armoniosamente il naturale ingresso della luce, nei quali sono collocate le postazioni destinate alla lettura. L’ultimo ballatoio della sala principale non sarà accessibile al pubblico in quanto adibito a deposito libri ad uso esclusivo degli addetti.

L’ingresso è situato al piano terra in una grande sala vetrata, concepita come una piazza coperta, rappresenta il naturale prolungamento dell’asse principale collegandosi, anche visivamente, alla lobby del Museo che ha analoghe caratteristiche.

Il livello interrato, destinato precedentemente a parcheggio, trova una nuova funzione nobile. La sala è caratterizzata da una serie di nicchie contenenti librerie che ritmicamente scandiscono lo spazio, nella parte centrale si alternano librerie basse e postazioni lettura. Sempre al livello interrato ci sono due grandi sale destinate ad archivio libri. L’isola sospesa è collegata con delle passerelle in acciaio e vetro al resto del piano terra, per enfa­tizzare e rimarcare questo concetto.

© RPBW

GreenBuilding-magazine_Nuova-Biblioteca_Trento_Sezione-Trasversale_©RPBW

 

You may like