single-image

Parco delle Lettere Milano: lettura, scrittura e incontri nel verde della città


Parco delle Lettere Milano. È stata inaugurata nei giorni scorsi allo Urban Center di Milano in Galleria Vittorio Emanuele II, la mostra che espone i dodici progetti finalisti del concorso di idee lanciato dal “Parco delle Lettere Milano” e rivolto ad architetti, designers e autoproduttori per realizzare arredi ecosostenibili, ergonomici, sicuri e innovativi con i quali allestire nuovi spazi ricreativi e culturali nei giardini delle biblioteche comunali e nei parchi pubblici cittadini.

Promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, in collaborazione con l’Assessorato all’Urbanistica, Verde e Agricoltura, il Forum Cooperazione e Tecnologia, l’Associazione Milano Makers, l’Associazione Quarto Paesaggio e con il contributo di Fondazione Cariplo, il progetto “Parco delle Lettere Milano” ha iniziato il suo percorso nello scorso ottobre per arrivare, nel 2017, alla creazione di una costellazione di luoghi attrezzati per attività di lettura, scrittura e incontro in alcuni spazi del verde pubblico urbano. La conclusione del concorso rappresenta una tappa intermedia di questo percorso che si caratterizza per un alto tasso di partecipazione, segno distintivo dell’intero progetto.

Il concorso ha coinvolto 290 creativi e consentito di raccogliere 44 progetti. Un comitato scientifico di professionisti del verde, dell’architettura e del design – composto tra gli altri da Gianni Biondillo, architetto e scrittore e Luisa Bocchietto, architetto, designer, ha selezionati i migliori 12, esposti presso l’Urban Center e oggetto di una consultazione pubblica allargata a tutti. Sono oltre 1.500 le persone che hanno già espresso online la propria preferenza per uno dei progetti candidati.

Le votazioni proseguono fino al 12 febbraio, tramite scheda presso l’Urban Center e online sul sito www.parcodellelettere.it. Il 14 febbraio saranno proclamati e premiati i tre progettisti più votati, che riceveranno inoltre un contributo per la realizzazione dei rispettivi prototipi funzionali in scala 1:1.

Durante il periodo della mostra si svolgerà un programma culturale ricco di letture e incontri pubblici in cui si parlerà di verde urbano, design e partecipazione.

sito web

You may like