single-image

“Premio Architettura Città di Venezia”, per promuovere l’idea di città bella ed ecosostenibile


Contribuire alla promozione di una cultura architettonica tesa a migliorare il paesaggio urbano nel rispetto dell’ambiente, delle testimonianze storiche e dell’ecosostenibilità. È questo l’obiettivo del “Premio Architettura Città di Venezia” promosso dal Comune di Venezia, l’Ance (Associazione nazionale dei costruttori edili), l’Ordine degli Architetti e la Fondazione di Venezia.

Il concorso premierà le migliori opere di architettura nell’ambito dell’iniziativa privata, realizzate negli ultimi sette anni sul territorio veneziano e in particolare nei Comuni di Venezia, Mira, Mirano, Spinea, Noale, Salzano, Martellago, Scorzè, Mogliano Veneto, Marcon, Quarto d’Altino, Cavallino.

Il premio si articolerà in sei sezioni diverse: insediamenti di scala urbana, restauro nel Centro storico, restauro in Terraferma, edificio commerciale, edificio residenziale, intervento ecosostenibile.

Il bando, già pubblicato sulla home page del sito del Comune di Venezia, si rivolge a progettisti, committenti e costruttori riuniti in gruppo e prevede siano ammesse al concorso le opere ultimate tra il primo gennaio 2008 e il 31 dicembre 2013. Ci sarà inoltre un “Premio Speciale Territorio”, che andrà alle imprese esecutrici dei lavori con sede in uno dei Comuni coinvolti. Gli elaborati devono pervenire entro le ore 12, del 16 aprile e saranno poi valutate da una giuria nominata dal Comune di Venezia. La premiazione si svolgerà il 6 giugno.

“Questo bando nasce dalla volontà di riqualificare il nostro territorio – ha esordito l’assessore Ferrazzi – e promuovere l’idea di ‘città bella’ in cui crediamo e che stiamo portando avanti con i tanti interventi che stanno prendendo forma soprattutto a Mestre. Inoltre stiamo valutando la possibilità di esporre tutte le opere che saranno presentate al concorso, lungo quello che abbiamo chiamato ‘Il kilometro dell’architettura’, ovvero lungo uno spazio che va da Villa Erizzo al Municipio di via Palazzo, passando per il Teatro Toniolo e Piazza Ferretto, grazie anche alla collaborazione di commercianti e degli esercenti.”

(© Servizio Videocomunicazione Comune di Venezia)

You may like