single-image

Raccontare la città attraverso uno scatto fotografico


Catturare scorci architettonici, attimi, istanti quotidiani che senza filtri raccontano la vita degli edifici che compongono la città contemporanea. È l’obiettivo del concorso internazionale di fotografia 2014 “La Città Nuda” organizzato da un gruppo di neo laureati in architettura presso il Politecnico di Torino composto da Giulia Desogus, Valerio Fogliati e Ambra Seghesio.

La partecipazione all’iniziativa, che scadrà il 30 maggio 2014, non è limitata agli addetti ai lavori ma si propone di aprirsi a chiunque abbia interesse e curiosità verso queste tematiche, allo scopo di sviluppare un dibattito plurale ed aperto a tutti, superando i limiti di autoreferenzialità, a volte eccessivi, del mondo dell’architettura.

Il contest punta ad individuare foto relative al tema della città contemporanea e delle sue relazioni con l’uomo. Strade, piazze, edifici accompagnano quotidianamente la vita della persona, diventano elementi fondamentali nel corso della nostra esistenza e nella percezione della città. La città è quello che più ci rappresenta, quello che ci mostra per quello che siamo, il nostro intento è raccontarla per quello che è realmente. La viviamo, ci giochiamo, soffriamo quando la lasciamo, ci innamoriamo di lei e poi giorno dopo giorno la sottovalutiamo. Proviamo ad amarla con uno scatto facendole sentire quello che proviamo per lei.

Oltre al concorso fotografico internazionale l’iniziativa prevede una mostra di fotografia itinerante la cui prima tappa sarà il comune di Cagliari. Seguiranno una serie di conferenze che svilupperanno le tematiche individuate anche grazie contributo fornito dai partecipanti al concorso; i dibattiti si terranno anch’essi a Cagliari dopo all’inaugurazione della mostra.

You may like