single-image

Renzo Piano firma il Tavolo dell’Architettura per la Biennale “Barbara Cappochin”


Con la presentazione alla stampa del “Tavolo dell’Architettura” progettato quest’anno da Renzo Piano aprirà ufficialmente sabato 26 ottobre, la sesta edizione della Biennale internazionale di Architettura “Barbara Cappochin”

Il Tavolo – tradizionale vetrina della Biennale e che è stato realizzato dal Laboratorio Morseletto – raccoglie le migliori opere selezionate dalla giuria internazionale del Premio tra le oltre trecento presentate e consentirà ai visitatori di apprezzare l’importanza della qualità in architettura seguendo quel filo rosso che da sempre rappresenta la cifra di lettura di questo importante Premio internazionale, ormai diventato uno dei maggiori punti di riferimento dell’architettura internazionale.

“Quando mi è stato chiesto di disegnare un tavolo itinerante per esporre i progetti del Premio Barbara Cappochin – spiega Renzo Piano – la prima cosa che ho pensato è stata quella di usare la pietra di Vicenza e di mettere in risalto la naturale bellezza di questo materiale. Quella vibrante trama che porta visibili i segni delle sue origini da un’antica barriera corallina, mi ha spinto ad intervenire il meno possibile con il disegno”.

Giunta alla sua sesta edizione, la Biennale è promossa dall’omonima Fondazione e dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Padova, insieme al Comune di Padova, e realizzata in collaborazione con la Regione del Veneto, il Consiglio Nazionale degli Architetti e l’Unione Internazionale degli Architetti.

La Fondazione Barbara Cappochin ha il fine di mantenere vivo il ricordo di Barbara, giovane studentessa della facoltà di Architettura IUAV di Venezia, anche attraverso la promozione della qualità dell’architettura.

Molti gli appuntamenti per la giornata del 26 ottobre. Per maggiori informazioni vai su http://www.bcbiennial.info/res/site63654/res665762_Eventi_Biennale_02.pdf

You may like