single-image

Ripristino garantito e assicurato di una pavimentazione esterna

A Pescara un intervento di pavimentazione che deve coniugare estetica, funzionalità e protezione dalle infiltrazioni.

Si può ottenere un risultato di buon livello estetico, riuscendo al contempo a risolvere un annoso problema tecnico e per di più garantendo il risultato nel tempo? La sfida posta ai consulenti Kerakoll da un condominio di Pescara era sicuramente complicata. Si trattava di trovare una soluzione per ripristinare la pavimentazione esistente nelle parti esterne del complesso, che da tempo manifestava i segni di anni di glorioso lavoro in un contesto di fortissimo irraggiamento estivo, qualche nevicata invernale e vissuto quotidiano di frequente traffico nella stagione estiva. Senza dimenticare che, nel complesso, una importante quota di appartamenti è abitata tutto l’anno da cittadini di Pescara. Camminando nella corte erano evidentissimi i segni dell’usura delle stuccature, spesso sostituiti da vegetazione spontanea, fratture aperte della pavimentazione, distacchi di piastrelle. E, soprattutto, numerosissimi interventi successivi di impermeabilizzazione che negli anni, tentativo dopo tentativo, hanno cercato di limitare le infiltrazioni di acque meteoriche nei locali sottostanti. Il nocciolo della questione, che ha portato infine alla decisione di intervenire, è stato probabilmente questo: con il passare del tempo diffuse infiltrazioni avevano raggiunto i solai, con macchie di umidità comparse sui soffitti e sulle pareti dei locali sottostanti (garage, cantine e corsie box).

L’intervento progettato si prefiggeva, quindi, non solo di ripristinare la funzionalità e la continuità estetica della pavimentazione ma, soprattutto, di risolvere definitivamente l’annoso problema delle infiltrazioni. Inoltre, condizione necessaria posta dal committente, era che l’intero intervento fosse coperto da una polizza assicurativa. E qui entrano in gioco i consulenti GreenBuilding Kerakoll di zona, Alessandro Calabrò e Donato Anselmi, che presentano, contestualizzano e “realizzano” con l’impresa Ars Nova il sistema Laminato No Limits 2, il sistema impermeabilizzante ecocompatibile specifico per terrazzi, piscine e superfici esterne di qualsiasi dimensione. Il sistema assicura le più alte resistenze a taglio per annullare le tensioni (Zero Tensioni) nelle superfici esterne di qualsiasi dimensione, mantenendo la massima semplicità di utilizzo per i professionisti della posa. Inoltre garantisce durabilità e tenuta delle pavimentazioni negli interventi d’impermeabilizzazione delle grandi superfici esposte agli stress termici estremi. I Laminati Kerakoll sono infatti rivoluzionari sistemi per la posa impermeabile, garantiti per mantenere asciutta la casa, perché per Kerakoll l’obiettivo è posare in sicurezza su un sottofondo perfettamente impermeabilizzato e assicurato.

Come richiesto l’intervento è stato coperto da polizza di assicurazione per la posa e il rimpiazzo opere: la polizza postuma decennale assicura i rischi relativi all’installazione e ai difetti dei prodotti impiegati; in particolare vengono assicurati i danni materiali diretti e indiretti provocati all’opera assicurata, per il ripristino totale o parziale, causati dall’errata posa in opera, dall’errata preparazione dei componenti e dai difetti dei prodotti impiegati.

Condominio, Pescara (PE)
Sistema ecocompatibile di impermeabilizzazione e posa Kerakoll: sistema posa impermeabile Laminato No Limits 2 (Nanoflex No Limits, H40 No Limits, Aquastop AR1, Aquastop 100); stuccatura con Fugabella Eco 2-12.

You may like