single-image

Ristorante Al Fico, sapori anni Cinquanta

Un locale che reinterpreta con personalità spazi di diverse epoche e con diverse funzioni.

Al Fico sorge al piano terra di un palazzo dei primi del Novecento a Catania, alle pendici dell’Etna. Cornici e mostre in pietra locale, tipiche della tradizione costruttiva, raccontano una storia e un passato senza tempo.
Attraverso il cancello in ferro battuto si può scorgere il ficus centenario dominare il cortile interno che versava in stato di abbandono, oggi rinato come luogo di aggregazione, incontro e rinfresco durante le giornate di calura estiva. Lo spazio esterno, fulcro del progetto, riconfigura gli spazi preesistenti diventando perno tra l’interno di pertinenza del locale e la vecchia cappella, ormai sconsacrata, adiacente al palazzo novecentesco.
Gli interni sono curati nel dettaglio con tagli moderni e secondo uno stile anni Cinquanta con colori scuri, dal parquet nero a spina francese alle pareti color inchiostro e velluti colorati. Ottoni, marmi e specchi rifiniscono elementi d’arredo, conferendo all’ambiente un’atmosfera distesa.

Greenbuilding magazine, ristorante Al fico, Catania

Ph. © Valerio D’Urso

 

Ristorante Al Fico drink and co, Catania (CT)
Progettista: arch. Andrea Abbadessa, con la collaborazione di arch. Gianmarco Rapisarda & Gianluca Abbadessa. Eco-superfici Kerakoll della Piero Lissoni Warm Collection: Legno+Color Small, scelto per i pavimenti e proposto nella raffinata geometria di posa a spina italiana, spicca per la bellezza della texture ottenuta dalla lavorazione artigianale, nella colorazione ultra contemporanea WR10. Sistema di posa ecocompatibile Kerakoll: adesivo organico minerale per parquet (Slc Eco L34 Rapid).

Greenbuilding magazine, ristorante Al fico, Catania

You may like