single-image

Rizzoli Galleria. Riaperta a Milano la storica libreria firmata dall’architetto Paolo Lucchetta


Nella splendida cornice della Galleria Vittorio Emanuele, ha riaperto al pubblico la storica libreria Rizzoli Galleria. Dopo soli 4 mesi, il progetto di ristrutturazione della nuova libreria è stato affidato allo studio di architettura Lucchetta + Retail Design.

Dal 1949 punto di riferimento nel centro di Milano, la Rizzoli Galleria ambisce a diventare una vera e propria icona del paesaggio culturale italiano e internazionale, un punto di riferimento per gli amanti dei libri e della cultura. Ridisegnare una libreria storica con un occhio al futuro ha implicato una profonda riflessione sul concetto stesso di libreria che nel mondo contemporaneo non è più solo lo spazio per acquistare un libro, ma diventa soggetto attivo, agente culturale sul territorio, narratore della cultura.

Le librerie Rizzoli sono uniche nel loro genere e sono state pensate come luoghi di passione per le arti e per il bookselling, con una particolare attenzione ai dettagli, che offrono agli amanti del libro, prodotti e servizi in un ambiente accogliente.

La libreria è stata ristrutturata in modo innovativo e funzionale ed è progettata su tre piani in stretta comunicazione tra loro. Al piano terra si trovano i libri di narrativa e tutte le novità, articoli no book e l’edicola nazionale e internazionale. Il piano interrato offre invece un’ampia offerta non fiction, saggistica, tempo libero e libri in lingua, in un ambiente caldo e accogliente, ideato in modo da poter ospitare eventi, mostre e tavole rotonde. La vera novità è il primo piano, completamente pensato per i più piccoli, con un’ampia selezione di libri, giochi e spazi dove possono star seduti a leggere.

L’architettura del 1877 di Giuseppe Mengoni e i successivi allestimenti fino alla libreria ristrutturata del 1999 sono serviti a considerare l’eccezionalità del luogo per l’adeguamento funzionale dello spazio. Il progetto della libreria, prevede un innesto di nuova architettura costituito da una scala pedonale e da un ascensore, ideati utilizzando tecnologie d’avanguardia per ridurre al minimo la visibilità della struttura e per garantire la migliore trasparenza con vetri ultrachiari, nell’intenzione di rileggere e valorizzare le relazioni spaziali dell’edificio originale.

Immagini, parole, testi, finestre digitali sono posizionati con cura all’interno dello spazio per accompagnare l’esperienza degli amanti del libro tra informazioni e nuove ispirazioni, con la possibilità di utilizzare numerose postazioni di lettura, tavoli di consultazione ed eventi dedicati alla lettura.

L’assortimento è imponente e prevede oltre 40.000 volumi, affiancati da una collezione di oggetti no book particolari. L’obiettivo è stato esaltare l’unicità di ogni titolo, rendere i volumi accessibili con corner dedicati, fornire percorsi tematici, attraverso un’esposizione qualitativa, una selezione intelligente e una segnaletica funzionale.

Nel magnifico Ottagono sono radunati gli illustrati e non mancano edizioni limitate e volumi rari. Anche l’ambito internazionale è stato potenziato con un ampio assortimento volumi in lingua.

(Foto di apertura: Rizzoli Galleria, Milano. Piano terra)

Rizzoli Galleria, Milano (Primo piano)
Rizzoli Galleria, Milano (Primo piano)
Rizzoli Galleria, Milano (Piano interrato)
Rizzoli Galleria, Milano (Piano interrato)

You may like