single-image

Roma accende i riflettori sulla sostenibilità


L’appuntamento è fissato per il 20 e 21 novembre, presso l’Acquario Romano, sede della Casa dell’Architettura, dove si terrà la quinta edizione del SIF – Sustainability International Forum, da anni punto privilegiato di dialogo e confronto fra aziende, istituzioni, mondo accademico, associazioni, studenti e cittadini: una moderna agorà per riflettere sulle sfide e le tendenze in atto a livello mondiale in tema di sviluppo sostenibile, per analizzare il modo in cui la globalizzazione, la green e blue economy stiano influenzando e orientando l’evoluzione di una crescita economica a misura d’uomo.
Secondo l’ultimo Rapporto del Worldwatch Institute, tra gli strumenti previsionali al 2050 oggetto del dibattito, la Terra passerà dagli attuali 7,2 miliardi a 9,6 miliardi di abitanti, di cui il 75% concentrato in città. Le aspettative di vita, nel frattempo, saranno passate dai 47 anni nel 1950 ai 70 anni. Nei prossimi quarant’anni registreremo un incremento del Pil di 2,2 punti rispetto ai livelli attuali, e la temperatura salirà di 2 °C rispetto all’epoca preindustriale. Uno scenario, insomma, che ci indica già il superamento dei c.d tipping point.

Al centro della nuova edizione l’idea di un “Nuovo Umanesimo” che veda protagoniste le città, centri del cambiamento economico e sociale, sempre più impegnate nella sfida del perseguimento di modelli capaci di garantire la crescita degli individui e delle imprese, nel rispetto dell’ambiente e secondo tre aree tematiche: energia, ICT e mobilità.

Per ripensare le nostre metropoli sta diventando sempre più prioritario il perseguimento di soluzioni intelligenti che sappiano migliorare la funzionalità dei vari processi, garantendo una elevata compatibilità ecologica e una migliore qualità della vita ad una popolazione urbana in costante aumento.

“Per la prima volta nella storia – sostiene Massimiliano Pontillo, Presidente di Pentapolis – il Rinascimento delle Comunità potrà avvenire come fenomeno “attivo”: il risultato generale di una iniziativa condivisa da chi vorrà impegnarsi nel processo di cambiamento. È necessaria però una nuova visione che sappia intrecciare la bellezza, l’intelligenza, l’innovazione, la creatività e un governo illuminato.”

Nel corso dell’evento verrà assegnato il Premio Giornalisti per la Sostenibilità, un riconoscimento alla testata giornalistica italiana che si sia particolarmente distinta per l’impegno in favore della divulgazione, anche scientifica, di tematiche green.

La partecipazione è libera e gratuita.
Programma e iscrizione
http://www.sif-italia.it/programma/

You may like