single-image

Screening Architecture. L’architettura di Carlo Scarpa a Venezia


Da domani al 23 maggio, il Teatrino di Palazzo Grassi ospita una rassegna sul tema dell’architettura, alla scoperta di un percorso che lega Carlo Scarpa alla sua città, Venezia, attraverso due dei suoi progetti più importanti: la Fondazione Querini Stampalia e il negozio Olivetti in Piazza San Marco, documentati attraverso due film realizzati da Riccardo De Cal.

La rassegna Screening Architecture prevede la proiezione continuativa dei due film, Hortus Conclusus del 2007 e il recentissimo Genius Loci. Per la prima presentazione, domani martedì 20 maggio alle 18.00, la visione dei film sarà seguita da un incontro-dibattito aperto, che vedrà la presenza di Renata Codello, soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia, il regista Riccardo De Cal, Marigusta Lazzari, direttore Fondazione Querini Stampalia, Tobia Scarpa, architetto, Marino Zorzato, vicepresidente Regione Veneto, e un rappresentante del FAI.

Il film Hortus Conclusus (2007, 30′) si concentra sul lavoro di Carlo Scarpa alla Fondazione Querini Stampalia e mostra il modo in cui gli elementi architettonici si fondono a quelli naturali. La narrazione parte dal presupposto che il cinema è forse il mezzo più adatto per raccontare un oggetto architettonico, grazie alla possibilità di muoversi attraverso gli spazi e di unire alla dimensione visiva quella sonora.

Il film Genius Loci (2014, 30′) – proiettato in anteprima assoluta al Teatrino di Palazzo Grassi – si interessa a una vera e propria icona dell’architettura italiana del Novecento, documentando il restauro e la riapertura di un luogo storico e ricco di significati: il celebre negozio Olivetti realizzato da Scarpa nel 1958 in Piazza San Marco. È il luogo nel quale Carlo Scarpa unisce alla cura per il dettaglio l’attenzione più estrema nell’uso e nell’accostamento dei materiali e rappresenta un esempio unico nel panorama dei restauri e allestimenti degli anni Cinquanta, sia in Italia che in ambito internazionale.

La rassegna è realizzata in collaborazione con Fondo Ambiente Italiano (FAI), Fondazione Querini Stampalia, Ministero dei beni e delle attività culturali (MiBAC), Regione Veneto e Cabiria Film.

You may like