single-image

Sono più di 1.000 i comuni virtuosi in Italia

Secondo quanto riportato nell’ultimo rapporto dell’Osservatorio nazionale dei regolamenti edilizi, sono esattamente 1.003 le amministrazioni comunali che quest’anno hanno modificato il loro regolamento introducendo obiettivi di efficienza energetica e ambientale per migliorare le prestazioni degli edifici. Tra gli aspetti presi in considerazione, l’installazione di serramenti ad alta efficienza, l’isolamento acustico, l’orientamento e la schermatura degli edifici, i tetti verdi, l’utilizzo di fonti rinnovabili, i materiali da costruzione locali e riciclabili, il risparmio idrico, la certificazione energetica, le pompe di calore e le caldaie a condensazione, la ventilazione meccanica controllata. Tra le regioni con le normative più avanzate su questi temi si segnalano le province autonome di Trento e Bolzano, dove la certificazione energetica dell’abitazione è attualmente una pratica conosciuta e diffusa e dove è stato stabilito che la classe minima obbligatoria per tutte le nuove costruzioni e per tutti i nuovi interventi nel settore dell’edilizia deve essere la B. La Lombardia è invece la regione dove si riscontra la presenza del maggior numero di comuni virtuosi (318), seguita da Toscana (133) ed Emilia Romagna (127).

You may like