single-image

The next nest. Un’esposizione interdisciplinare dedicata al tema dell’abitare


THE NEXT NEST è uno spazio interattivo per il “bambino da 0 a 90 anni”, una mostra interdisciplinare dedicata al tema dell’abitare che ha preso il via il 2 aprile presso la Sala Leonardo dell’Expo Gate di Milano e proseguirà fino al 12 settembre, in occasione della XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano.

THE NEXT NEST è un luogo in divenire, aperto a tutti, in cui fare esperienza, osservare con gli occhi e con le mani per imparare e guardare le realtà. Uno spazio dove stimolare il pensiero progettuale creativo e dove il visitatore diventa Visit-Attore, protagonista e fautore di un continuo cambiamento che, unitamente agli interventi degli artisti e alle esperienze dei workshop in programma, plasma e modifica l’installazione.

Un invito all’azione e alla sperimentazione che nasce da una riflessione più profonda, ovvero che la civiltà di un popolo si riconosce dal numero, dall’importanza e dall’adeguatezza delle strutture sociali e dalla misura in cui è esaltato e protetto tutto ciò che serve alla cultura e all’elevamento spirituale e materiale dei nostri figli. Partendo da questo presupposto, nell’architettura e nel design di oggi è sempre più evidente la sproporzione che intercorre tra offerta e domanda reale e, aspetto ancora più preoccupante, stupisce l’assenza di un’effettiva connessione tra la prima e la seconda. Come riequilibrare questa situazione? Soltanto ripartendo dalla domanda stessa. Cercando di ascoltare e di capire le sue rinnovate necessità, dandole quindi ciò di cui ha veramente bisogno.

Un concetto sottolineato anche da Andrea Cancellato, direttore generale della Fondazione La Triennale di Milano, che ha evidenziato l’importanza della professione dell’architetto che “contribuisce a realizzare pezzi importanti della vita di ciascuno di noi costruendo case ed edifici che devono rispondere alle esigenze della committenza ma allo stesso tempo devono essere in armonia e in equilibrio con l’ambiente circostante e la sua storia, in un dialogo continuo con la città. Oggi il mondo chiede nuove soluzioni, ci chiede di imparare a progettare”.

THE NEXT NEST è una mostra in continuo divenire, con incontri e appuntamenti in cui approfondire progetti e visioni future delle nostre città, attraverso un’installazione interattiva, modificata nel tempo dagli interventi degli artisti, dalle esperienze dei workshop, e dall’intervento del “Visit-attore” tramite l’interaction design.

GreenBuilding magazine_The Next Nest_AbitantiQuattro eventi scandiranno quattro passaggi fondamentali: alle performance di live painting a opera di Daniele Galliano, il cui lavoro è stato esposto nelle più importanti gallerie e manifestazioni artistiche del mondo, si uniranno le musiche di Saturnino Celani, considerato uno dei migliori bassisti sulla scena internazionale, e le sonorità di Livio Magnini, fonico, musicista , direttore di produzione, produttore, autore ed editore, membro della band “Bluvertigo”. Daniele Galliano, interpretando il tema di THE NEXT NEST, dipingerà, nel tempo dell’esposizione, due tele monumentali, nelle quali raffigurerà, nella prima, l’umanità vista dal cielo, l’umanità stessa che guarda il cielo e le stelle, nella seconda.

Saturnino Celani e Livio Magnini, anch’essi ispirati dalle suggestioni del progetto, i suoni e rumori delle città di oggi e da quelli che auspica per il futuro, creeranno la colonna sonora dell’intera mostra. Le due tele rimarranno in esposizione all’interno dell’installazione e dopo la chiusura verrà prodotto un docufilm a cura del regista Matteo Bernardini, che racconterà l’intera esperienza.

Sarà aperta al pubblico fino al 12 settembre dal martedì alla domenica dalle 10 alle 20.

 

You may like