single-image

Torna a Milano Green Christmas per regali consapevoli e “verdi”


Se il vostro stile di vita è così sostenibile che per voi “spirito natalizio” significa anche uscire dalla frenesia dei consumi puntando su acquisti consapevoli e “verdi”, ecco allora che dal 14 al 15 dicembre ritorna alla Fonderia Napoleonica l’originale mercatino Green Christmas l’appuntamento perfetto per prepararsi a questo Natale 2013 e trovare un regalo rigorosamente “eco”. Due giorni dedicati a chi cerca un acquisto consapevole senza rinunciare a un tocco di glamour, originalità ed eleganza, per girare tra gli stand dei marchi di punta del design e del fashion bio-ecologico, con occasioni interessanti per tutti: grandi e piccini.

Green Christmas, dopo l’incredibile successo della prima edizione, anche quest’anno offre mille proposte eco-fashion tra cui scegliere cadeaux unici, all’insegna di una filosofia di vita naturale e a basso impatto ambientale.

L’appuntamento è negli splendidi locali della Fonderia Napoleonica, suggestivo sito di archeologia industriale nel cuore del quartiere Isola, che accoglierà per un week end il meglio della moda etica non solo italiana, dell’artigianato e della cosmesi naturale.

Artigianato nella lavorazione manuale e nel recupero della tradizione, come nel caso dei capi di Mohanna Mona, stilista libanese capace di contaminare Oriente e Occidente con i suoi tessuti che si arricchiscono dell’abilità e della poesia delle ricamatrici palestinesi profughe in Libano, senza rinunciare agli standard “italian style”. Nel segno del meticciato culturale.

Ma anche tanto riuso e riciclo, come la moda “critica” declinata secondo lo stile di Lavgon, il laboratorio femminile di sartoria creativa che riutilizza i materiali di scarto della produzione per realizzare accessori e inserti sui capi, o di Artefeltro che reinventa il tradizionale tessuto grezzo per trasformarlo in un materiale prezioso ed eco-sostenibile.

Upcycle è l’altra parola chiave di questo mercatino milanese e il principio guida di Ecologina, marchio creato dalla giovane stilista milanese Giada Gaia Cicala che dona una seconda vita ai vestiti trasformando ciò che già esiste in qualcosa di nuovo. I suoi pezzi unici e variopinti offrono un’alternativa sostenibile alla moda frivola restituendo dignità e bellezza ai tessuti condannati al macero.

Per tutti il Made in Italy : lo stile e la qualità italiana con pezzi di design come gli abiti di Nicoletta Fasani che crea capi con svariati utilizzi. Un vestito diventa top e maglietta, un tubino si trasforma in t-shirt con cappuccio, una sciarpa in manicotto e coprispalle. Oppure gli inconsueti cappelli di Cadò che si ispirano alla storia del costume, della moda e dell’arte con un pizzico di ironia, ma sempre guidati dalla scelta dei materiali, dalla funzionalità e dal comfort. Lavorazione artigianale, taglio a forbici e creatività guidano anche le collezioni intimo a serie limitata di Individual’s: creazioni in lycra che seguono la vestibilità di ciascuna donna oltre il concetto di taglia.

Infine tutte le proposte Green Christmas s’ispirano al naturale per scelta dei tessuti (cotone, lana, lino, canapa, cashmere), tinture e trattamento dei colori. Basti pensare a Medea che tinge i propri capi a mano in Bolivia o ad Atelier Verdi che propongono tonalità di colori sempre nuovi e mai visti. Gli stessi principi che rispettano gli oggetti di design per la casa e i bijoux per il corpo (collane, bracciali, orecchini) in rame e argento e vetro.

Nel segno di un’etica che diventa “est-etica” anche quest’anno è ricca la proposta di bio-cosmesi, inoltre sarà presente un nuovo angolo dedicato alle tisane e ai segreti delle erbe curato da Nyanda, con tè e infusi dalle mille virtù naturali.
E per una pausa e una chiacchierata tra una bancarella e l’altra i visitatori di Green Christmas sabato sera (prenotando) potranno gustare un gustoso aperitivo-sushi….in cantina !

Green Christmas 2013 infine non poteva dimenticarsi dei suoi visitatori più piccoli ai quali propone un laboratorio sul rame gestito da Urania, marchio storico nato ai tempi di Rudolf Steiner che esplora i segreti terapeutici dei metalli, la loro azione irradiante di luce e calore. I novelli artisti creeranno monili celtici in rame.

Insomma per questo Natale 2013 il “Green a porter” ha uno spazio per tutti (e per tutte le tasche) sotto la Madonnina!

www.fonderianapoleonica.it

GreenBuildingmagazine-Green-Christmas-testatina

GreenBuildingmagazine-Green-Christmas1 GreenBuildingmagazine-Green-Christmas2

You may like