single-image

Veve, un orto in ogni casa per garantire cibo fresco e local


Veve – Vegetali in verticale, il primo orto verticale aereoponico, porta il modello base per essere visionato a Milano e Brescia, un’occasione unica per scoprire il modello che sarà lanciato sul mercato prossimamente.

Veve è un orto speciale dove le radici delle verdure e ortaggi risultano sospese nell’aria e gli elementi nutritivi vengono erogati tramite nebulizzazione, con uso ridotto di acqua e energia. Con una missione: un orto in ogni casa per garantire cibo fresco e local.
Il 29-30 settembre Veve sarà in esposizione, accompagnato dal suo creatore a Milano, presso la Darsena dei Navigli, dalle undici del mattino alla sera. Nel weekend 1-2 ottobre invece sarà ospitato dalla kermesse di Supernova a Brescia, l’evento sull’innovazione presentato da TalentGarden.

“Veve, è l’unico orto verticale aeroponico vero e proprio, pensato per il segmento consumer, che svolge una triplice funzione”, spiega Matteo Sansoni l’ideatore che ha sviluppato Veve all’interno dell’incubatore clean tech Progetto Manifattura. “La prima è quella di garantire la sicurezza alimentare, dato che ognuno da Milano a Shanghai con un semplice balcone, una terrazza inutilizzata o anche un angolo di una stanza può avere frutta e verdure fresche e controllate direttamente. La seconda è quella nutrizionale: l’orto Veve può fornire a una famiglia di 4 persone il fabbisogno giornaliero di vitamine e nutrienti per una dieta sana. Infine riattiva il processo di restituzione del valore al cibo: stando a contatto ogni giorno con ciò che consumiamo impariamo il valore del cibo e impariamo a non sprecare.”

Veve è perfetto anche per i piccoli balconi di condominio e adatto anche per i meno esperti: fa tutto lui ed è semplicissimo da utilizzare. La quantità di prodotto è rilevante. In un solo mq di spazio, sul balcone, minigiardino, terrazza si possono coltivare 200 piante, l’equivalente di un orto orizzontale di oltre 20 mq.

veve bio

You may like